Le giacche da cuoco, abbigliamento da cucina

Giacca Cuoco Adrian Bianca  Profilo Blu

Chi lavora in cucina sa quanto sia importante scegliere con attenzione l’abbigliamento da lavoro, non solo per poter lavorare in comodità ma anche per assicurare il rispetto delle regole all’interno dell’ambiente.

Le giacche da cuoco sono come una seconda pelle per uno chef professionista, non è solo una semplice divisa da lavoro, ma un indumento espressione della propria passione e professionalità.

Scegliere quella giusta tra le tante giacche da cuoco può essere difficile se non si hanno le idee chiare e se non si conosce ancora bene il contesto in cui si andrà a svolgere le proprie mansioni in cucina.

Ad esempio, in base al luogo di lavoro bisognerà fare una scelta del colore e del tessuto tra cotone e poliestere e in alcuni casi, anche del tipo di abbottonatura.

I fattori principali per scegliere la giacca da cuoco

L’abbigliamento per la ristorazione è stato personalizzato con le giacche da cuoco da due francesi, Marie-Antoine Careme e Auguste Escoffier, che hanno fatto in modo che il cuoco si distinguesse dagli altri lavoratori presenti all’interno della cucina.

Questo indumento è entrato poi a far parte dell’abbigliamento professionale da cucina, elevando la figura dello chef, percepito come un vero professionista.

Le divise professionali da chef sono realizzate con materiali che limitano il rischio di infortuni e offrono maggiore sicurezza a chi li indossa, oltre che assicurare l’igiene necessaria.

I tessuti

Quando si acquista una giacca da cuoco bisogna verificare che sia di buona manifattura e che sia stato utilizzato un materiale traspirante come il cotone, in modo da mantenersi freschi durante il lungo turno di lavoro in cucina.

Per cui può essere scelta con più del 90% di cotone, oppure, con una buona percentuale di poliestere 70%, un materiale molto comodo dopo il lavaggio che si stira con facilità.

Alcune giacche hanno anche delle reti traspiranti che favoriscono l’asciugatura e rendono il capo traspirante, ideale soprattutto durante l’estate.

Tasche o accessori

Quando si sceglie la giacca da cuoco è preferibile optare per dei modelli dotati di tasca porta penna sul braccio o sul petto. Infatti, può capitare di dover annotare velocemente una modifica ad un ordine e avere una penna a portata di mano fa sicuramente comodo. In alternativa, può essere usata come porta pinza o contenitore per un cucchiaino da utilizzare per assaggiare le preparazioni.

Bottoni

Ci sono giacche da cuoco con bottoni in plastica estraibili che possono essere tolti prima di effettuare il lavaggio del capo, oppure, quelle con bottoni automatici che, devono essere ricoperti da tessuto in modo da non entrare in contatto con la pelle. Questo perché a causa del calore il metallo può scaldare e dare fastidio.

Quale colore scegliere?

La scelta del colore dipende anche dall’ambiente di lavoro e dalle decisioni prese dal titolare per lo staff della cucina in merito all’abbigliamento, quindi, in un contesto da dipendente, si riceveranno indicazioni precise.

In linea generale, lo chef ha la giacca bianca, colore che trasmette purezza ma soprattutto pulizia, ma negli ultimi anni si stanno usando più colori, in particolare, il grigio, il nero e il blu.

Alcune giacche, indipendentemente dal colore, sono abbellite con bordini di colore diversi per fare contrasto ed evidenziare piccoli dettagli. A volte, per una questione puramente estetica si tende ad abbinare il colore delle giacche da lavoro con le scarpe da cucina.

La giacca da cuoco personalizzata

Come detto all’inizio, la giacca da cuoco è un po’ una seconda pelle per lo chef che la indossa, inoltre, è utile per comunicare agli altri l’immagine della propria professionalità e anche della struttura dove si lavora.

Per questo motivo è possibile anche utilizzare delle giacche da cuoco personalizzate, in questo caso il capo d’abbigliamento ha un ricamo sulla parte sinistra del petto o del proprio nome oppure del logo del ristorante

Ps: A chi potrebbe essere utile questo articolo?

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Main Menu