Come scegliere l’abbigliamento per infermieri

Camice Uomo Antiacido Bianco Cm 100 65% Polyester  35% Cotton

Tutte le professioni richiedono strumenti e dress code specifici e adeguati all’ambiente di lavoro e alle mansioni da svolgere, una particolare attenzione viene posta sull’abbigliamento sanitario per infermieri e personale medico sanitario più in generale.

L’ambiente sanitario si contraddistingue per rigore e pulizia, ma anche per le divise che corrispondono a peculiarità estetiche facilmente riconoscibili tra cui i colori tipicamente chiari dell’abbigliamento sanitario di medici e infermieri.

Chi lavora nel campo ospedaliero sa quanto sia importante avere l’abbigliamento adeguato che, non è solo sinonimo di pulizia ma anche di professionalità.

Come scegliere l’abbigliamento sanitario?

Per scegliere il migliore abbigliamento sanitario per infermieri bisogna tener conto di alcuni aspetti importanti al momento dell’acquisto.

Le divise da indossare nell’ambiente ospedaliero si contraddistinguono in base al ruolo ma, tutte devono essere comode, protettive, durature, curate nei dettagli, in quanto, il settore sanitario richiede pulizia, igiene e precisione.

Sono indumenti che devono lasciar libero chi li indossa di muoversi comodamente per tutte le ore di lavoro, ma anche assicurare un mantenimento dell’igiene corretta grazie ai materiali con cui sono stati prodotti.

La scelta del materiale

Il materiale con cui viene prodotto l’abbigliamento professionale degli infermieri incide sulla qualità della divisa sanitaria. Essendo un capo che deve essere indossato molte ore al giorno e che richiede lavaggi frequenti e aggressivi, il cotone è il materiale più adatto.

Cotone puro o con aggiunta di piccole quantità di tessuti sintetici, la cosa importante è che sia traspirante, comodo e facilmente lavabile.

 La comodità è fondamentale così come la libertà di movimento e la traspirazione, soprattutto durante la stagione estiva, inoltre, ogni capo deve poter essere lavato facilmente senza subire danni.

Per questo motivo il cotone è il materiale ideale, bisogna però scegliere quello di alta qualità che possa essere lavato a 80 o 90 gradi senza subire danni ed essere leggero e comodo sulla pelle.

Inoltre, la divisa per gli infermieri è spesso richiesta nella colorazione bianca, bisogna quindi anche accertarsi che non sia trasparente.

La scelta del modello

L’abbigliamento professionale per infermieri, come detto in precedenza, deve essere comodo e pratico, per questo motivo bisogna prestare attenzione al modello di divisa da scegliere.

Il consiglio è quello di preferire articoli che abbiano delle tasche sia sulla maglia che sul pantalone, in modo da poter avere sempre a disposizione penne e strumenti utili durante il lavoro.

Le maglie devono essere con un ampio scollo a V e a maniche corte, mentre i pantaloni sono ampi e quasi sempre hanno due tasche posteriore. Ovviamente, bisogna fare attenzione alle taglie, perché, se è vero che la divisa deve avere una buona vestibilità, non si deve eccedere e prendendo capi troppo grandi.

Tuttavia, la maglia deve essere comunque larga a sufficienza per permettere all’infermiere di indossare un eventuale altro indumento sotto, in particolare negli ambienti freddi e durante il periodo invernale.

I pantaloni devono avere un sistema di chiusura con l’elastico che, a volte, può anche essere sostituito con il laccio, anche se la prima soluzione è più comoda poiché evita spiacevoli incidenti, tenendo il pantalone ben saldo in vita.

Infine, l’abbigliamento professionale dell’infermiere è completato dagli zoccoli antiscivolo, particolarmente indicato per il personale ospedaliero che deve stare in piedi per molte ore ed ha bisogno di avere una calzatura confortevole in grado di ridurre la stanchezza a carico degli arti inferiori.

Ps: A chi potrebbe essere utile questo articolo?

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Main Menu